Il mio Shop - spedizione gratuita in Italia

Chi Sono

Mi chiamo Paola e sono la mamma di 3 bimbi. 
Sono una pedagogista e un'educatrice alla creatività. 
Sono un'artigiana: creo giochi in feltro lana.
 

Andiamo con ordine. Mi sono laureata in Scienze della Formazione con una tesi in animazione teatrale. Sono sempre stata attratta dagli strumenti educativi alternativi, che permettono alle persone di crescere attraverso la creatività. 

E poi? Ho proseguito con la mia formazione presso il Centro ReMida di Varese, con il quale collaboro come pedagogista e progetto con loro sia i percorsi rivolti ai bambini, sia le consulenze per i genitori e per gli insegnanti degli asili nido e della scuola dell'infanzia. Progetto i kit di materiali per le famiglie e per le strutture educative. 

La mia grande passione sono i libri della letteratura per l'infanzia, che per me sono prima di tutto la certezza della potenza della narrazione come bisogno primario dell'uomo.

Siamo esseri sociali e questo è vero. Ma lo siamo perché raccontiamo il mondo attraverso la nostra vita. Continuo i miei approfondimenti e la mia formazione sul mondo del libro (formazione libri tattili per ipovedenti e non vedenti, formazione libri morbidi e tavole tattili ...).

Sono stata per anni un'educatrice alla lettura in biblioteche, comuni, scuole; ora ho aperto un canale YouTube in cui "animo" i libri per bambini, ma metto a disposizione anche alcuni consigli per genitori e insegnanti.

Inoltre, da alcuni anni realizzo presso l'asilo nido e la scuola dell'infanzia dei miei bambini una annuale lettura espressiva insieme ad altre mamme. Te lo racconto ne Il Blog di SerEmiLe

Dove ho messo a disposizione la mia formazione prima di tutto? Ho lavorato per quasi 20 anni nella cooperativa che ho fondato e di cui sono stata legale rappresentante. Mi occupavo di progettazione, realizzazione e coordinamento di percorsi educativi rivolti a bambini, adolescenti e adulti mediante le pratiche delle arti performative. Sono una formatrice: ho realizzato tanti progetti con docenti di scuole di ogni ordine e grado relativamente ai temi delle arti performative come strumento di formazione e di didattica esperienziale.

Ma in più...Sono un'artigiana: da circa due anni realizzo oggetti e giochi per bambini in feltro lana. Cucire è sempre stata una mia passione. Ricamo da quando ero bambina. E ora lo insegno ai miei figli. 

Realizzare dei giochi per bambini è diventato parte del mio lavoro.

Cosa volevo di più? Cerco di mettere nei miei progetti tutto quello che ho imparato negli anni, cerco di dare una forma di bellezza e poesia ai miei giochi; il mio obiettivo è che i giochi crescano insieme al bambino, perché li possa usare per molto tempo. Ma soprattutto voglio che siano una possibilità per giocare con la propria famiglia, in qualsiasi luogo voglia. Per questo li voglio leggeri, compatti e facilmente trasportabili. E inoltre sono personalizzabili con il nome del tuo bambino. 

Quali sono le mie passioni?

Sono una divoratrice seriale di libri gialli e thriller psicologici. Adoro la musica e ballare (specialmente con i miei bambini). Mi piacciono il mare, il cioccolato e i gatti.

Sono una sostenitrice dell'impegno sociale come occasione di incontro e di crescita attraverso lo sviluppo del bene comune. I miei valori infatti sono la reciprocità, la gratitudine e la gratuità delle relazioni. Ho fatto dell'ironia la mia principale alleata, sia nel lavoro sia nella gestione della mia vita famigliare. Sono una persona sempre in movimento, ma la lentezza e la noia sono le mie migliori clienti, mi hanno insegnato che ci vuole cura e attenzione per fare bene e che spesso è guardando il soffitto o le nuvole che vengono le migliori idee. 

Più di tutto sono la mamma di 3 bambini che sono arrivati proprio quando li abbiamo desiderati, che hanno ri-generato la nostra vita, che ci sottopongono continuamente mille domande.

Sono i miei ispiratori principali.

Sono i migliori sostenitori che potessi chiedere alla vita.

Sono i più delicati critici del mio lavoro. 

Serafino, Emilia, Lea... SerEmiLe è dedicato a loro.